Karting: fantastico bagnatissimo Trofeo Grifone a battesimo del nuovo tracciato

Il nuovo tracciato del Circuito Internazionale Napoli a Sarno ha ospitato in un bagnatissimo lungo fine settimana il 19esimo Trofeo Grifone includendo anche la prova del trofeo di marca Rotax.  Vittorie a L. Caso (Rk/Tm – 125cc ProDriver+Club), a A. Apicella (TopKart/Lke – Entry Level) ed a R. Mazzola (TonyKart/Tm – 60ccMINI Cadetti). Per le classi ROTAX i vincitori sono stati: G. Rago (DD2),  R. Tancredi (Rotax Max) e F. Pagano (Junior)

Sono stati 63 gli acquanauti, cioè i piloti che hanno sfidato l’incessante pioggia che ha accompagnato tutte le fasi della 19esima edizione del Trofeo Grifone per il Karting, a Sarno. Le attese per il battesimo del nuovo tracciato erano altissime ma le condizioni atmosferiche sono state severe ed in tanti hanno preferito rimandare l’appuntamento. La Direzione di Gara ha creato 6 categorie per la gara registrando comunque ben 37 concorrenti per le classi Rotax.

Il programma ha previsto le qualifiche ufficiali con le pole fatte registrare per S. Anzelmo (BirelArt/Tm) nella 125 ProDriver+Club; per A. Apicella (TopKart/Lke) nella Entry Level; per R. Mazzola (TonyKart/Tm) nella 60ccMini e per M. Brasili (Ipk/Iame) nella OKJ. Per le classi della Rotax, miglior tempo nelle crono per A. Zollino (DD2), per M. Candela (Max) e per F. Pagano (Junior). L’intera sessione svolta in condizioni di pista bagnata. Ottima la tenuta dell’asfalto e piloti coadiuvati della Direzione di Gara intenzionatissimi a continuare a correre per il Trofeo Grifone sul nuovo tracciato del Circuito di Sarno che ora misura 1590 metri a giro.

Le prefinali sono state le prime gare ufficiali per il nuovo percorso. Ha iniziato la Rotax DD2 che ha visto la vittoria del poleman Andrea Zollino. A seguire la classe accorpata 125 ProDriver + Club con Sabato Anzelmo che confermando le prestazioni in qualifica, vince. Classe Entry Level e 6 giri da campioni per tutti con la vittoria per Emmanuele Vittozzi, figlio d’arte. Ancora con la classe Rotax Max ed il mattatore nonché vincitore Alfredo Gagliardi dopo un bel duello con M. Candela. La classe 60ccMini che ha visto la vittoria per Matteo Bagnardi ed infine la Rotax Junior con Francesco Pagano primo alla bandiera a scacchi mentre M. Brasili, unico in classe con specifiche OKJ del veicolo, termina quinto.

A concludere l’evento le Finali della 19esima edizione del Trofeo Grifone. La pioggia, nel pomeriggio, ha quasi esaurito la sua forza. Il drenaggio del tracciato e dell’asfalto hanno lavorato al meglio e le condizioni di gara sono migliorate. Le prime file delle griglie delle finali sono state naturalmente costituite dai vincitori e dai podi delle prefinali. Nella Rotax DD2 alla fine dei 14 giri di gara la vittoria è andata a G. Rago che sovverte ogni pronostico approfittando della sfortunatissima gara di Zollino il quale chiude anzitempo il trofeo con tanto amaro in bocca e con l’energia giusta per riprendersi la vittoria a Sarno alla prossima occasione. Alle sue spalle a concludere il podio, G. Ronga ed P. Amatruda.  Nella 125 ProDriver + Club primo posto per L. Caso (Rk/Tm) che corona un grande personalissimo Trofeo Grifone. Anzelmo che aveva monopolizzato la classe nelle fasi precedenti si è dovuto “accontentare” della seconda posizione con qualche rammarico finale e terzo sul podio, F. Caterino ancora una volta molto competitivo a Sarno.  Entry Level con rivoluzione in quanto Vittozzi dice addio alla gara al terzo giro e quindi vincitore è stato A. Apicella (TopKart/Lke). La classe Rotax Max ha visto una finale davvero spettacolare con molti cambiamenti al vertice. Alla fine, vince il Trofeo per la sua classe uno straordinario R. Tancredi ed alle sue spalle Gagliardi e Candela. Ritorna la pioggia per le ultime due gare di finale. Per la 60ccMini 8 giri tribolati che sono anche un pesante esame per i concorrenti. Vince R. Mazzola (TonyKart/Tm) e lo fa davvero bene tenendosi dietro per le posizioni finali di vertice Guerrera e Bagnardi. Conclude il Trofeo Grifone del 2016 la classe Rotax Junior. Per tutto il trofeo è stato un avvincente duello fra Pagano e Settimo. Ma alla bandiera a scacchi, anche per la finale ha prevalso Francesco Pagano autore anche del giro più veloce. Che Trofeo per il padrone di casa!

Crono ufficiali su: http://www.ficr.it/la-federazione/associazioni-sul-territorio.html?view=schedaassociazione&id_associazione=86&layout=risultati > 2016-04-25 Sarno Grifone

Dal 21 aprile il nuovo disegno del tracciato. New track layout for Sarno

(ITA) > (ENG)

Dal prossimo 21 aprile pista nuovamente aperta a Sarno per il definitivo shake down del tracciato che cambia misura avvicinandosi meglio alle specifiche dei veicoli da gara. I lavori hanno interessato anche parte dell’asfalto e si continuerà con alcune strutture funzionali alle gare.

Dopo quasi un decennio, il tracciato della pista di Sarno, il Circuito Internazionale Napoli cambia volto. Nessun stravolgimento al percorso motoristico che ha sfornato quasi tutti i campioni attuali e di un recente passato dell’automobilismo e del karting a livello mondiale ma modifiche importanti.

Il vecchio tracciato di 1699 metri, era stato creato ed omologato nel 2006 e per la lunghezza segnava la misura massima come da regolamento nel Karting. I veicoli in gara hanno corso al massimo delle sollecitazioni sia per il telaio che per il motore e le messe a punto mai definitive o standardizzate. Una sfida nella sfida ad accrescere il valore di una gara a Sarno. Il nuovo tracciato 2016 ora misurerà 1590 mt con una modifica che è caratterizzante del percorso ma che va incontro a nuove esigenze, attuali del motorsport, come la costante massima competizione accompagnata da una maggiore fluidità di funzionamento delle componenti anche al fine di prolungare la vita dei mezzi.

La parte interessata a modifica è nell’ultimo settore ovvero il tratto di pista che poi porta sul rettilineo del traguardo. Spariscono le sinuose e famose “3 esse” per far posto ad un gancio che si immette sull’immutato cuneo che porta al bellissimo rettilineo delle griglie. Lavori effettuati anche sull’asfalto in determinate zone così come per alcuni cordoli. In corso anche lavori alle strutture del parco chiuso.

In figure il nuovo tracciato del Circuito Internazionale Napoli misura quindi 1590 metri, con 9 rettilinei, 13 tornanti di diverso raggio e 1 variante fra i due segmenti che compongono il rettilineo di potenza della pista di Sarno.

Apertura del nuovo tracciato il 21 di aprile, prossimo appuntamento in pista il 24 e 25 aprile con la 19esima edizione del Trofeo Grifone per il Karting al cui interno ospiterà anche il trofeo di Marca Rotax. Il Circuito Internazionale Napoli sarà la pista che ospiterà in ottobre il Rotax Max Challege Grand Finals 2016. Singolo evento motoristico mondiale per la specialità.

***

In Sarno, Italy, a new track layout for the racing’s make up of Circuito Internazionale Napoli.

From next April 21 track reopened in Sarno for the final shakedown of the new configuration, after some works that redesign without hard revolution the well appreciate Circuit under the Vesuvius foot. Works are affecting even the tarmac and other facilities of the racing plant.

After nearly a decade, the track layout of Sarno, the Circuito Internazionale Napoli, changes face. No hard heavy changes to motor path that has graduated the major part of the current and the ones from recent past motorsport and Karting champions. Just important changes.

The majority of Sarno’s iconic straights and corners are retained in the new layout. The old route of 1,699 meters, was created and approved in 2006 and the length marked the fullest extent as regulation in Karting. The vehicles in the race course have the maximum stress for both the chassis and the engine and the setups never definitive or standardized. A challenge in the challenge to increase the value of a race in Sarno. The new 2016 track now will measure 1,590 meters. A significant change is in the last sector where one time there was the famous and terrible “triple s” corners that disappear in the new design. The drivers will now turn left two time, then right, engaging and drawing something like a hook then in the traditional last corner before the starting grid straight.

On Circuito, crew are carrying out works on the asphalt of certain points as well as for some curbs along the track. Work in progress also to the structures of the park fermee.

New Circuito figures: leght 1590 mt, 9 straight, 13 corners with different radius and 1 light chicane between the two segments of the Sarno’s power main straight.

So, racing activities will reopen on April 21, next upcoming race April 24-25 with 19 ed of Trofeo Grifone, Karting, where will be the race for also for Rotax categories. Circuito Internazionale Napoli on next October will be the stage for Rotax Max Challenge Grand Finals 2016.