Karting: Sarno’s track, 201 drivers for the Campionato Italiano Karting (2nd round)

Stunning racing weekend at Circuito Internazionale Napoli, home of second round of Campionato Italiano Karting. New track but same sensations of ever for a fantastic motorsport show. For Karting lovers.

The Italian Karting National Series know as Campionato Italiano Karting, promoted by Aci Sport ASN performed in Sarno at Circuito Internazionale Napoli with its new track layout and the length of 1550 meters. Since Friday, day one of the event, 201 drivers as participants divided in 5 class. Race format, after the Practices and the long series of QHeats during the Saturday, composed in two Finals. For the first one, victories to F. Atozori (CRG/Tm) in 125 Club, for C. Comanducci (TonyKart/Parilla) in National and composed class 125 Ak + Ak Junior, for local driver F. Pagano (TonyKart/Tm) in OKJ, for G. Minì (Energy/Tm) from 60ccMini and great performance and show in KZ2 with F. Celenta (Ipk/Tm) that score the Circuito’ best lap with 56.476 on Saturday, good data also for International event.

The race number two, start with the grid composed on-reverse. The first eight drivers from F1 will compose on reverse, the formation. In short..the first spot for the eighth of F1 and so on. Final result for last races are for the victories: T. Polidoro (EKS/Tm) in 125 Club; 125 Ak + Ak Junior with A. Di Cori on top and again Polish Bardas first of his group. 125 OKJ with a driver as a climber. Win the race again F. Pagano. Same history in 60ccMini with G. Minì as a master of the entire weekend. KZ2 with a hectic but fantastic moment during the race that show again F. Celenta as a winner.

Karting: Campionato Italiano ACI Karting. A Sarno 201 piloti ed enorme spettacolo.

Il rinnovato Circuito Internazionale Napoli ha ospitato la seconda prova del  Campionato Italiano Karting dell’ACI Automobile Club d’Italia. 201 piloti in pista divisi in cinque classi più il side event della categoria Entry Level.

Grande fine settimana motoristico a Sarno dove si è corsa la seconda tappa del Campionato Italiano Karting dell’Aci stagione 2016.

Tre giorni ufficiali di gara iniziati lo scorso venerdì dove i piloti impegnati nella competizione hanno avuto la possibilità di fare il primo approccio con il rinnovato tracciato del Circuito Internazionale Napoli che ora misura 1550 metri.

Nel sabato interlocutorio di gara il programma ha offerto i turni di prove cronometrate per le cinque classi di veicoli Kart nonché le prime gare valevoli come Manches di Qualifica. Subito riscontri e dati importanti con il pilota locale Francesco Celenta impegnato nella classe più prestazionale KZ2 che segna il primo record della pista fermando il cronometro a 56.476 alla velocità media di 98.67 Km/h con la punta massima di quasi 170 km/h sul rettilineo di potenza del Circuito sarnese. Nelle altre classi o categorie, in evidenza G. Minì (60ccMini), Favaro e Pagano nella 125 AK e AKJ ed un trio nella 125 Club con Atzori, Caringi e Miastkowsky.

Di domenica, al termine delle attività di selezione in pista, composte le griglie per le finali che come format dell’evento sono due per ogni classe. Il programma ha previsto che ad iniziare per la gara 1 o prima finale, sia stata la 125 Club. In pole position parte F. Atozori (CRG/Tm) che capitalizza la posizione per la intera corsa con Ferraro e Di Costanzo a seguire. Quest’ultimo agguanta la seconda piazza mentre Ferraro resta il più veloce in pista. Ultime tornate dei 13 giri previsti e posizioni congelate con Atzori che vince. La classe accorpata 125 Ak + Ak Junior vede la prima fila composta da S. Favaro (TonyKart/Parilla) in pole con al suo fianco A. Di Cori (id). Quest’ultimo dopo l’attesa di un paio di tornate si mette a condurre la gara seguito da Comanducci (id) partito dalla seconda fila. Favaro non si smarrisce e riagguanta la seconda piazza riducendo il distacco dal leader Di Cori. Scambio di posizioni ed è Comanducci a rincorrere il leader. Operazione coronata nelle ultime tornate. Che gara in vetta ma anche a seguire con lo spettacolo dato da C. Piccolo che arriva in quarta posizione. Bandiera a scacchi e vince C. Comanducci con Di Cori e Favaro a completare il podio. della classe Ak e della gara mentre è A. Bardas polacco con licenza italiana, straordinario a concludere primo del suo gruppo ovvero la AKJ. A seguire è la classe 125 OKJ con F. Pagano (TonyKart/Tm) in pole.  Praticamente perfetto il weekend race del napoletano che va a condurre per tutta la gara con un sicuro vantaggio. Anche il giro più veloce è suo. Vittoria d’autorità. 60ccMINI. G. Minì (Energy/Tm) è il pilota da battere per il numerosissimo gruppo di piloti, ben 76, arrivati a Sarno. 34 approdati in griglia per le finali.  Dalle prestazioni, risultato scontato. Vince Minì e bellissimo spettacolo in pista da parte di tutti. Infine la KZ2. Classe che si magnifica a Sarno. La più competitiva del Karting con la particolarità del motore 125cc dotato di cambio indi per prestazioni altissime. Celenta e Torsellini in prima fila. Ma a scorrere nomi importanti del Karting internazionale. E proprio questi due piloti fin dal primo giro a tenere altissimo il ritmo. Racchiusi in pochi secondi le posizioni a seguire partendo dal terzo, Viganò, per arrivare all’ottavo Pezzolla. Che spettacolo. Vale anche qui quanto anzi-scritto, spettacolo offerto da tutti e trentaquattro i finalisti. 17 giri di finale, sempre Celenta primo e Torsellini secondo ed a poco più di un secondo Viganò. Bandiera a scacchi e Celenta in stato di grazia anche in campo internazionale, trionfa.

Gara 2 con partenza invertita ovvero i primi 8 di finale 1 si schierano in ordine invertito sulla griglia di queste finali conclusive. L’ottavo arrivato sarà in pole position e così via. Inizia sempre la 125 Club. Vince T. Polidoro (EkS/Tm) ma fortissimi Atzori e Di Costanzo ancora a podio. Classe composta 125 Ak + Ak Junior. Zamporlini e Solinas in prima fila. Ma salgono in cattedra i soliti con Di Cori primo e Favaro con Caponi a seguire per il podio. Vince Di Cori con Bardas ancora primo del gruppo AKJ.  125 OKJ. Grande agonismo in pista con Fusco che si traveste da scalatore e va a vincere ancora. 60ccMINI. Ancora 8 lunghissimi e intensi giri. Stessa musica di gara 1, vince super Gabriele Minì. KZ2. Pezzolla che parte dalla pole conduce la gara per la metà dei 13 giri quando un problema tecnico purtroppo l’attarda. Si ripresenta in vetta il duo della prima finale ovvero M. Torsellini (Exprit/Tm) e super Celenta. Grandissima battaglia ed è nuovamente Celenta a trionfare!

Entry Level, categoria side event del Campionato Italiano Aci Karting a Sarno. Quindici piloti in pista, e vittoria a  G. Capuano.

Timing board: http://www.youcrono.it/Pagina/6/RisultatiSarno

Karting: Sarno is the home track of Campionato Italiano Karting (2nd round)

The second round of Italian Karting National Series, lands in Sarno at Circuito Internazionale Napoli. A sold out paddock and a brand new track layout for the drivers that will engage again the track under the Volcano.  First response and first datas for the new track in perfect racing condition.

 

The Italian National Karting Series know as Campionato Italiano Karting, after the opening arrive in Sarno at Circuito Internazionale Napoli. It is the second of five rounds of the series and again big numbers with 201 drivers as participants plus the side event with the baby champions of Entry Level class. So, in Sarno established the following classes for the race: KZ2, 60 Mini, OK Junior, ACI Kart, ACI Kart Junior e 125 Club. On the first day of Friday, drivers did the first approach to the track with the sessions of Free Practices. On day two, an interesting schedule with the Qualifying Practice and the races as Qualifying Heats. The QP session provided important informations about the timing on the track with the new design. Again, no more the historical 1.7 km or 1699 mt but a modern 1550 mt with the average speed kept. Well, important data is the best time marked by local driver Francesco Celenta (IPK/Tm/Mg) of KZ2 class with 56.476 at 98.67 Km/h av on 1550 meters of the track. Concerning the other categories, the leader board at the end of the day is really full of names with the performances on track that do not express a particular driver as a master of the race. After the Qp session, a really long series of QHeats, 23 races in a day to burn and magnify the second round of Campionato Italiano Karting at Circuito Internazionale Napoli, Sarno’s track. On Sunday, final phase with 2 races as final for each of the 5 classes involved in the event plus the Final race for baby Entry Level class.

RIF. http://www.acisportitalia.it/CIK/

Timing board: http://www.youcrono.it/Pagina/6/RisultatiSarno

 

TV & Live Streaming: Dom/Sun (h. CET) TV

AutoMotoTV (Sky canale 148) h 10.55 e/and h 14.25.

Live Streaming: http://www.acisportitalia.it/CIK/

 

Differita/ Delayed Broadcast: (Dom/Sun 5 giugno/June)

RAI SPORT1 Canale 58 Digitale Terrestre -­‐ 228 Piattaforma Sky

Karting: un pienone a Sarno (Sa) per il II° round del Campionato Italiano ACI Karting. Domenica, gare di Finale conclusive con diretta Tv

Giunge a Sarno presso il rinnovato Circuito Internazionale Napoli il Campionato Italiano Karting dell’ACI Automobile Club d’Italia. Grande il numero di piloti impegnati nell’evento a conferma dell’ottimo trend della serie Nazionale. Prime utili indicazioni dalla nuova pista in attesa delle gare conclusive di Finale della domenica.

 Organizzato in cinque tappe, giunge a Sarno il Campionato Italiano Karting dell’Aci stagione 2016.

Presso il Circuito Internazionale Napoli, conferma dell’ottimo trend stagionale della serie che sotto il Vesuvio porta la bellezza di 201 piloti disposti in 6 classi più l’evento di supporto dedicato alla categoria Entry Level.

A Sarno quindi  è in corso la  seconda tappa della serie Karting Nazionale e le classi di veicoli partecipanti sono la velocissima KZ2 con Kart dotati di cambio, la 60 Mini, OK Junior, ACI Kart, ACI Kart Junior e 125 Club. Nel primo giorno della gara, di venerdì, approccio dei piloti alla pista che è stata interessata di un importante rinnovo sia per il tracciato ed anche per le strutture. Effettuati quindi numerose sessioni di prove libere con il percorso di gara che non misura più il mitico chilometro e sette ma piuttosto un più moderno ed egualmente entusiasmante tracciato di 1550 metri.

Importanti indicazioni sono arrivate nella giornata di sabato con il recod della pista effettuato dal velocissimo pilota locale Francesco Celenta (IPK/Tm/Mg) della classe KZ2  che ha staccato 56.476 alla velocità media di 98.67 Km/h con la punta massima di quasi 170 km/h sul rettilineo di potenza del Circuito sarnese. Relativamente alle altre classi, la lavagna dei leader risulta piena di nomi diversi infatti, dopo le sessioni di prove di qualifica ufficiali, si sono svolte ben 23 gare come Manches .

Nella giornata di Domenica, fase finale dell’evento caratterizzato da ben due gare come Finale per ogni categoria.

TV & Live Streaming: Dom/Sun (h. CET) TV

AutoMotoTV (Sky canale 148) h 10.55 e/and h 14.25.

Live Streaming: http://www.acisportitalia.it/CIK/

 

Differita/ Delayed Broadcast: (Dom/Sun 5 giugno/June)

RAI SPORT1 Canale 58 Digitale Terrestre -­‐ 228 Piattaforma Sky

Karting: Coppa del Vesuvio con un bis, 82 super piloti e la Iame X30

Al Circuito Internazionale Napoli di Sarno si è svolta l’11esima edizione della Coppa del Vesuvio con gli anessi piloti del Trofeo di Marca della Iame X30 Challenge. Ancora condizioni di gara difficili e particolari ad evidenziare lo spettacolo del nuovo tracciato e con tutta l’organizzazione on the road per la seconda tappa del Campionato Italiano Karting del 29 maggio.

Il bis l’ha fatto la pioggia a Sarno in occasione della undicesima edizione della Coppa del Vesuvio. Dopo tre eventi di stagione, gli ultimi due sono stati caratterizzati dalle difficoltà durante la corsa dovuti alla pista bagnata. La pista, quella del Circuito Internazionale Napoli che aspetta il battesimo in condizioni di gara asciutta. Comunque, bis anche di approvazione per l’intero impianto da parte degli 82 piloti verificati per la Coppa del Vesuvio. Costituite 8 categorie di mezzi con la serie della Iame X30 Challenge nel ruolo di ospite speciale. Ben 20 i piloti del famoso motorista.

Programma con il format classico di gara ovvero, nella giornata di domenica, si sono svolte le Qualifiche, le gare di Prefinale e le Finali.

Le qualifiche si sono svolte in regime di wet race quindi karts dotati di gomme scolpite. I miglior tempi sono stati effettuati da: E. Salmaso (FormulaK/Tm) nella 125 Gear Shift o KZ2; da F. Pagano (TonyKart/Tm) nella OKJ; da R. Mazzola (id) nella Cadetti; da A. Apicella (TopKart/Lke) nella Entry Level; Nella Prodriver è stato A. Beretta a staccare la pole; nella KZ2 Gentleman affare per S. Crispo e nella 125 Club per T. Polidoro. Il miglior tempo in qualifica per la Iame X30 è stato effettuato da C. Comanducci (Senior) con il tempo di 1.15.656.  Ancora variabile il tempo ma pista bagnata e scrosci temporaleschi per le PreFinali. In alcune occasioni si sono viste le gomme slick ma il tempo non è stato clemente. Ha iniziato la 125 Gear Shift o KZ2. Non c’è stata pioggia in questa gara. Subito il colpo di scena con Celenta (FormulaK/Tm) che abbandona a pochi giri dall’inizio. Ciro Mollo (Jesolo/Tm) comunque soffre problemi pur restando assolutamente in gara. Via libera quindi per S. Cucco (Energy/Tm) che autorevolmente vince. A seguire le due classi a motorizzazione 60cc ovvero i Cadetti e la Entry Level. Lo spirito agonistico di questi campioncini di tutti e due gli interi schieramenti è enorme nonché ordinato. Vincono le gare G. Minì per i Cadetti e A. Apicella per la Entry Level. Nella OKJ F. Pagano ingaggia una bella lotta con A. Bristot. E il padrone di casa Pagano comunque a finire primo alla bandiera a scacchi. A concludere le gare di Prefinale  delle classi Acisport la 125 Gentleman con la vittoria di V. Di Marino; nella 125 Prodriver con A. Capponi e formidabile Francesca Cifola nella 125 Club. Nel trofeo di marca Iame X30 Challenge, Comanducci show che vince dopo la pole position con Gradito secondo e Carlo Piccolo terzo. PL Lanza termina a metà classifica.

Si passa subito alle Finali con la pista che va migliorando. Griglie formate, ripetiamo, dall’esito delle gare di PreFinale. In KZ2 o Gear Shift, anticipo del Campionato Italiano del prossimo 29 maggio a Sarno, Cucco purtroppo out dopo un ottimo avvio di Coppa del Vesuvio. Ne approfitta un implacabile Celenta che vincendo si prepara al meglio per la prossima tappa tricolore. Classi di cilindrata 60cc ovvero Cadetti ed Entry Level con le conferme per la vittoria di G. Minì (Cadetti) e di A. Apicella (Entry L.). Dopo 14 giri di battaglia nella OKJ vince ancora F. Pagano che però ha duellato con N. Genisi per la Finale, mentre Bristot ha dovuto alzare bandiera bianca.  Nella KZ2 Gentleman vittoria senza sorprese per Di Marino. Nella 125 Prodriver vince A. Capponi ed a concludere le classi Nazionali, la 125 Club  con Moretti primo e super Francesca Cifola seconda. Nella finale del trofeo di marca Iame X30 Challenge, grandissimo spettacolo. Di Cori e Barbato si mettono all’inseguimento di Comanducci. Gradito si ripropone nelle posizioni che contano con Lanza, gran combattente che arriva in quarta posizione. Spettacolo puro anche a metà classifica di gara con un gruppo di piloti animato da Piccolo che viaggiano praticamente agganciati. All’undicesimo giro, colpo di scena con Di Cori, secondo che sorpassa il leader Comanducci. Grande risposta dello stesso Comanducci che dopo una tornata si riprende la vetta andando a vincere. Che protagonisti, che gara!