Karting: 7/8 gennaio TEST COLLETTIVO OPEN TRACK DAYS

test-collettivo

Al Circuito Internazionale Napoli in attesa del rilascio del calendario ufficiale corse per la nuova stagione 2017, due giornate di test collettivi con importanti novità.

La nuova stagione corse a Sarno presso il Circuito Internazionale Napoli prenderà forma anche nel primo fine settimana dell’anno che sta arrivando nei giorni 7 ed 8 gennaio. La pista del Circuito è pronta ad accogliere i kart ed i piloti per due intense giornate di prove.

I test saranno aperti a tutti le classi Nazionali (AciSport), ai kart impegnati nelle serie della Iame X30, della Rotax e della Rok.

Inoltre in collaborazione con la Vega, ci sarà la possibilità di acquisto e prova delle nuove coperture con specifiche 2017 e seguenti.
Dietro richiesta ci sarà la possibilità di usufruire del servizio di cronometraggio con transponder, rinnovo licenze e visite mediche.

Costo: Sabato 7 gennaio 2017 h. 08:30 > 13:00 – 14.00>17.00 € 50 +Iva

Costo: Domenica 8 gennaio 2017 h. 08:30 > 16:00 € 50 +Iva

Costo 2 giornate € 75 + Iva

Costo trasponder per cronometraggio € 5 al giorno

 

AUTO: 2° Corsa dei Campioni, vittorie assolute a L. Sambuco nello Slalom ed a F. Emanuele nel Formula Challenge.

Seconda edizione della Corsa dei Campioni presso il Circuito Internazionale Napoli in Sarno. In pista le vetture ed i piloti impegnati nelle due spettacolari specialità dello Slalom e della Formula Challenge.

Cala definitivamente il sipario della stagione corse al Circuito Internazionale Napoli in Sarno che rispettando la tradizione l’ha fatto con un evento dedicato all’automobilismo sportivo. Si è svolta la seconda edizione della Corsa dei Campioni con un totale di 53 piloti verificati impegnati nelle specialità Slalom e Formula Challenge.
La gara è stata preceduta il sabato con un galà di premiazione rivolto ai protagonisti della stagione corse nazionale delle specialità che poi hanno composto la gara. Il Circuito Internazionale Napoli in modalità automobilismo ha misurato per giro circa 1416 metri. Per quanto riguarda lo Slalom, il percorso ottenuto dalla Direzione di Gara è risultato di 3,8 km con ben 4 postazioni di rallentamento a birilli.
Slalom. In programma la ricognizione e tre manches. Per quanto riguarda la F. Challenge, sessione di prove ufficiali, due manches da tre giri ognuna e la finale in sei giri.
Come da programma ha iniziato per le attività ufficiali la F. Challenge. Nella sessione di prove, con quattro raggruppamenti, miglior tempo per G. Cuomo (F. 500) con 1.07.366; per E. Bettera (Alfa Romeo 147 Cup) con 1.10.186; per M. Cormidi (Peugeot 106/Suzuki) con 1.05.190 e per L. Vinaccia (Osella Pa 9/90 A.R.) con 58.694. Cuomo si conferma nel suo gruppo in manche 1. Svetta anche L. Liquori (A112 Abarth), A. Cioffi (Mini Cooper JCW) ed ancora L. Vinaccia che mostra i muscoli dopo la performance delle prove. Nella seconda manche ancora Cuomo, F. Palladino (Peugeot 205 Rallye), M. Cormidi e F. Emanuele (Osella Pa 9/90 A.R.) dopo una bella lotta con Iaquinta senior (Osella Pa 21 Evo – Honda). Ultima gara per la Finale del Formula Challenge sui sei giri. Quattro raggruppamenti e vittoria a Domenico Cuomo (F. 500) con il tempo di gara di 7.03.156; a D. Spista (Peugeot 106 16v) con 7.01.106; super M. Cormidi che compie i giri di Finale in 6.28.678 e super raggruppamento finale con la vittoria andata a F. Emanuele in 5.51.595. che lo fa anche campione assoluto.
Nello Slalom, ottimamente arrivato in Circuito con 4 postazioni di birilli ed il percorso figurativo di 3,8 km ovvero due giri e ulteriori 685 metri ha visto la prima manche caratterizzata dal duello fra Vinaccia ed Emanuele. Il molisano Emanuele si aggiudica il primo stint di gara con il tempo di 2.51.03 che tradotto in punti ha significato 171,03. Nella seconda manche, è il padrone di casa L. Sambuco (Rebo/Alfa Romeo) a svettare con la copertura del percorso in 2.51.68 ovvero 171,68 punti con logicamente zero penalità. Sambuco concede il bis nella manche 3 vincendola su Emanuele e Vinaccia. Alla luce dei risultati ottenuti è chiaramente Luigi, Giggino Sambuco ad aggiudicarsi lo Slalom della Corsa dei Campioni 2016.

Karting: Trofeo “A. Senna” for Sarno’s season closure with big numbers, great races and dramatic turn of events.

At Circuito Internazionale Napoli, Trofeo Ayrton Senna signs the seasonal end of races for the Karting. After an hectic first day, finals showed the best Karting as organization, as motorsport…a pure and fantastic Sarno’s story.

Try to image a failure of the merging, between the wheel nut and the wheel gun…and try to image that after the deal, the driver with its adrenaline boost, won also the race. More of less this is the story of Trofeo Senna, year 2016. Officially, two days of Karting. On schedule Qualifying Practices session and Race 1 on Day 1 and Final phase with other 2 races on Day 2. 204 drivers on track with Race Direction that create 11 class (mix) balancing the vehicles performances.
Hectic the day 1. Hectic most of all for some troubles occorse to chronometers staff. It is a thing who happen in the best families. Problems solved and the race finally goes on in Sarno’s style. Fantastic!
Eyes on KZ2 class where the Circuito’s will be the next stage for the new CIK FIA European KZ season. So, for the QP, best lap for F. Vezzelli (Crg/Modena) at 56.915. In OKJ, is landlord G. Fusco (EvoK/Lke) to mark the pole with 1.01.015. Concening the 60cc Mini (cadetti) nice battle between R. Al Dhaheri (TonyKart/Tm) and G. Minì (Energy/Tm). Then from Rotax, pole position for M. Candela (Junior+Max) and E. Sessa (DD2). Race #1. The 60Mini class start with a roster of 58 drivers. Then create other two groups. For group A, win the race M. Paparo (Praga/Tm) and for group B, is N. Bedrin (TonyKart/Tm) the first on top. For KZ2, winner is G. Palomba (Intrepid/Tm). In OKJ, M. Moretti (TonyKart/Vortex). For the Rotax, great race for L. Rosina (Max), for M. Settimo (Junior) and for E. Sessa (DD2). For the Iame X30, winner for Race 1 is A. Di Cori (X30 Super). Race #2. The battle for the overall standing for Trofeo Senna became hard. For KZ2, M. Pastacaldi (Maranello/Tm) gain the first spot on podium; in OKJ is again G. Fusco the winner; Concerning the Rotax classes, M. Candela score the victory on Max, like M. Narciso on Junior. For DD2 is always a Sessa’ affair. For Iame X30 again and always A. Di Cori on top. Race #3. For the 60ccMini, first raw with M. B. Paparo (FormulaK/Tm) and U. Ugochukwv (Energy/Iame) but G. Minì at the end of a fantastic weekend win the race. In OKJ, thrilling victory for M. Moretti from BabyRace over G. Fusco. On KZ2 class, Pastacaldi leads the group till the seventh lap of ten when at first bend after the starting line the first three drivers closing the race in advance. L. Fuoco (Crg/Tm) with a smart pace, gain the top and win the race. For Rotax classes under the spotlights M. Candela on the Max, S. Narciso on Junior and E. Sessa from DD2. Iame X30 again for Di Cori who climb the Trofeo’s general standing and is the overall winner of Trofeo Ayrton Senna edition 2016. Keep in touch for the Karting with Circuito Internazionale Napoli, Sarno’s track and see you for 2017 season!

Karting: Trofeo Senna a Sarno per il finale di stagione 2016

Al Circuito Internazionale Napoli si conclude una stagione Karting da incorniciare con la 21° edizione del Trofeo “Ayrton Senna” memorial A. Laudato. Grandi numeri, grandi corse e drammatici colpi di scena. Una vera storia di motori in stile pista di Sarno. Vincitore dell’assoluta il laziale A. Di Cori

Chiusura di stagione Karting al Circuito Internazionale Napoli in Sarno con il Trofeo Ayrton Senna, memorial A. Laudato. Grandi numeri e grandi gare con 204 piloti in pista e ben 11 classi create dalla Direzione di Gara.
Il programma si è svolto su due giorni ed ha compreso le prove di qualifica (QP) e tre gare come finali. Nutrita ancora una volta la classe Cadetti (60Mini) con 58 piloti e divisione in due gruppi e come e classico a Sarno anche la KZ2 con 33 piloti. Nella prima giornata, un problema tipico delle migliori famiglie viene subito tamponato dall’organizzazione del Circuito supplendo ad una défaillance del gruppo dei cronometristi. Ristabilito l’ordine e la normale atmosfera di una gara a Sarno, confermato il risultato delle qualifiche QP con il best lap per F. Vezzelli (Crg/Modena) a 56.915. In OKJ, è il padrone di casa G. Fusco (EvoK/Lke) a segnare la pole con 1.01.015. Per la 60cc Mini (cadetti) bella lotta fra R. Al Dhaheri (TonyKart/Tm) e G. Minì (Energy/Tm). Per la Prodriver con 20 piloti, pole a L. Esposito (Praga/Tm) con 58.909. Quindi per la Rotax, pole position a M. Candela (Junior+Max) e per E. Sessa (DD2). Iame X30 e la pole di A. Di Cori (X30 Super) a 1.01.239. Gara #1. Nella 60Mini gruppo A, vince M. Paparo (Praga/Tm) e per il gruppo B invece è N. Bedrin (TonyKart/Tm) il primo. Per KZ2, vincitore è G. Palomba (Intrepid/Tm). Nella OKJ, M. Moretti (TonyKart/Vortex). Nella 125 ProDriver vittoria a T. Polidoro (Eks-TK/Iame). Per le classi Rotax, grande gara per L. Rosina (Max), per M. Settimo (Junior) e per E. Sessa (DD2). Per la Iame X30, vincitore della prima gara è il poleman A. Di Cori (X30 Super). Gara #2. La battaglia per la classifica assoluta del Trofeo Senna diventa dura e si sposta nella domenica fase finale. Per la KZ2, M. Pastacaldi (Maranello/Tm) si aggiudica il primo posto sul podio, vincendo; nella OKJ è nuovamente G. Fusco il vincitore; nella Prodriver L. Esposito dopo il break di gara 1. Classi Rotax con M. Candela nella Max, così come M. Narciso nella Junior. Per la DD2 è sempre un Sessa’ affair. Stesso copione per la Iame X30 A. Di Cori stabilmente leader. Gara #3. Scremato il gruppo della 60 Mini (cadetti), si presentano in prima fila per la griglia M. B. Paparo (FormulaK/Tm) e U. Ugochukwv (Energy/Iame) ma è Minì che corona uno splendido fine settimana e vince. In OKJ la firma per la vittoria in gara 3 la mette M. Moretti della BabyRace al fotofinsh su Fusco. Stesso copione in Aci Junior con la vittoria di R. Martiniello con di un soffio sull’inseguitore. Nella Iame X30 sempre e soltanto uno strepitoso A. Di Cori che seriamente ipoteca la vittoria assoluta del Senna. Nella Prodriver che si esalta a Sarno, T. Polidori della Taglienti svetta. Nella Club, vittoria a C. Caringi sempre della Taglienti. Nella Entry Level è S. A. Sardo il super campioncino. Nella KZ2 Pastacaldi, Palomba, Tellone e L. Fuoco in meno di un secondo a guidare il gruppo ed a dare spettacolo. La gara anche se intensa sembra congelare le posizioni ma al settimo giro, gran lungo alla prima curva del tracciato di Sarno e classifica dei primi stravolta con L. Fuoco che attento ne approfitta e guadagna la vittoria. Nelle classi Rotax si aggiudicano le gare M. Candela nella Max, S. Narciso nella Junior e E. Sessa nella DD2. Conclude il programma per la Gentleman Cup la vittoria di N. De Marco. Alla luce dei risultati ottenuti nelle attività ufficiali di gara, si aggiudica il primo posto nella classifica assoluta del Trofeo Senna, Alessandro di Cori della classe Iame X30 Super.

AUTO: XIII Super Master Racing. Grandi gare e grandi nomi in pista!

Si è svolta presso il Circuito Internazionale Napoli di Sarno la classicissima di fine stagione dedicata all’automobilismo. In attesa della Coppa dei Campioni di metà dicembre, pista gommata con un incredibile spettacolo.

Super Master Racing è la gara auto per eccellenza al Circuito Internazionale Napoli in Sarno ed anche per questa edizione, lo spettacolo non è mancato grazie soprattutto ai big del volante che non hanno voluto mancare all’evento. E quindi, 58 vetture in pista più una decina di piloti a contorno inclusi nel Track day.
Già nel sabato prime sessioni di prove fra i turni di libere e le cronometrate ma è stata la domenica ad offrire un grande spettacolo complici anche un affollatissimo paddock e le condizioni meteo davvero belle.
La Direzione di gara ha creato un format basato su due manches di sei giri ognuna, costituendo 9 categorie composte, più l’attività di base e l’evento di contorno denominato Track day. Inoltre, hanno partecipato anche un gruppo di bicilindriche effettuando un’unica gara di 12 giri. Il Circuito Internazionale Napoli in modalità auto, misura a giro circa 1450 metri.
Manche 1: Nelle vetture “turismo” nella classe composta, per noi denominata A, vittoria andata a M. Maglioccola (Alfa Romeo 147 Cup – rs 2.0+) con il tempo totale di 6.04.627; nella B, svetta R. Caivano (Peugeot 205 Rallye – N1.4); nella C, primo è stato A. Sbaratta (Citroen Saxo vts – N1.6); nella D, è stato un affare per V. Gambardella (Peugeot 106 16v – E1 1.6); nella E, grande gara per P. Aulisio (Ford Ka/Suzuki – P2) che vince con 5.41.582. Passando alle vetture Prototipi e Formula e continuando per i vincitori, nella classe composta, per noi F, vittoria a Ida Petrillo (Radical Sr4-Suzuki – E2SC 1.4) che stampa nella prima manche, 5.22.00 netto; nella successiva dedicata alle Formula (G), vittoria andata a E. Barbone (Dallara 393 Opel – E2SS 1.6); nella H, trionfo per super C. Merli (Radical Sr4- Suzuki – E2SC 1.6) in 5.07.276. A concludere, la I con vincitore uno straordinario G. G. Vacca (Osella Pa21 Evo/Honda – E2SC 2.0).
Manche 2: la pista migliora con l’ottimo soleggiamento e novità nelle classifiche delle classi composte che vedono nomi diversi per una avvincente a seguire classifica finale. Si riconfermano M. Maglioccola, A. Sbaratta, V. Gambardella. Per le altri classi, rivoluzione con le vittorie di G. Giuliano (Peugeot 106 Rallye – N1.4), di G. Mauro (Porsche 997 gt3 Cup – Gt Cup), di G. Coviello (Victor P12 BMW – E2SC), di Miki Esposito (Radical Sr4 Suzuki – E2SC 1.6), di G. Lo Sapio (Lola Dome Opel Spiess – E2SS 2.0)e di G. Corona (Osella Pa21/S Evo Honda – E2SC 2.0). Nelle Bicilindriche invece, i dodici giri di gara sono andati a P. Pastore.
Alla luce di quanto espresso la classifica assoluta della XIII edizione del Super Master Racing vede per le classi “turismo” la vittoria assoluta di G. Mauro su Porsche 997 gt3 Cup con il miglior tempo di 5.41.474 mentre per le classi “prototipi e formula”, vittoria a G. Corona su Osella Pa21/S Evo Honda con il tempo di 5.00.452.
Prossimo ed ultimo appuntamento per l’automobilismo al Circuito Internazionale Napoli: 17, 18 dicembre con la Corsa dei Campioni