Automobilismo: X Trofeo Vesuvio e XXXI F. Challenge

Il Circuito Internazionale Napoli in Sarno (Sa) ha ospitato la decima edizione del Trofeo Vesuvio, contenitore sportivo dedicato alle auto con tre gare di cui la F. Challenge tappa del Campionato Italiano di specialità.

Decima edizione del Trofeo Vesuvio a Sarno presso il Circuito Internazionale Napoli. Le gare del Trofeo sono state tre ovvero: la Formula Challenge, tappa del Campionato Italiano Acisport di specialità (XXXI Napoli Challenge Sarno) con 7 raggruppamenti; la gara per le Bicilindriche pista e la Velocità in Circuito con 2 raggruppamenti. Cambia la configurazione del tracciato ha misurato 1460 metri per giro per Le Bicilindriche e la Velocità, mentre per la Formula Challenge si è mantenuto il mitico 1548 metri.In totale, verificati 50 piloti e conseguenti autovetture fra Formula e Prototipi, Bicilindriche ed infine vetture Turismo.

Formula Challenge: format costituito dalle prove libere del sabato più le prove ufficiali e tre manches svolte di domenica. Le gare di manche, di cinque giri ognuna. Creati dalla direzione di gara 7 raggruppamenti. 3 per le turismo; 2 per le vetture Sport ed altri due, misti, per vetture formula e prototipi. La gara di Sarno ha rappresentato il terzo appuntamento su sei del Campionato Italiano di AciSport. Si aspettava in previsione ed in ottica Campionato una sfida nella sfida dell’appunto Challenge, fra il Campione Italiano P. Giordano (Radical Sr/ Suzuki 1.6) e G. Maroni (Osella Pa21/Suzuki 1.6). Attese assolutamente non deluse con spettacolo in pista attraverso i 5 giri per ognuna delle tre manches. Maroni, vince due delle tre gare dando foirfait all’ultima. Giordano, con qualche sfortuna di troppo riesce da campione a limitare i danni. Alla fine ha prevalso nel raggruppamento principe delle E2 Sc 1600, quindi proprio Maroni con i totali di 5.09.173 in manche 1 e 5.10.840 in manche 2. Negli altri raggruppamenti del Challenge, note per Barbone (E2 SS 1.6), Bussandri (E1 +2.0), Criscuolo (N 1.6) ecc.

Le Bicilindriche: nelle prove ufficiali della domenica mattina, pole position per D. Cuomo (Fiat 500 gr.5 700) con il tempo di 1.00.408, il migliore dei 10 in griglia. In gara 1 sui 12 giri, Cuomo si conferma e va a vincere. A concludere il podio, A. Cante (Fiat 500 S1) e L. Belardo (Fiat 126 S1). Miglior giro in gara ancora per D. Cuomo. In gara 2 con la griglia che ha rispettato l’ordine di arrivo della gara precedente praticamente una fotocopia. Super Cuomo stravince regolando per il podio Cante e Belardo. Miglior giro in gara sempre del mattatore D. Cuomo.

Velocità m.i. : nove autovetture per la velocità, sul meglio dei 12 giri. Creati due raggruppamenti. Nel primo, miglior tempo nelle prove ufficiali per G. Pironti (Rover 216 E1 2.0) che vince anche la gara davanti a M. Bonanno (Citroen Saxò Vts Rs 1.6 p) e L. Criscuolo (Peugeot 1.6 16v N 1.6). Nel secondo raggruppamento, M. Stanco (dallara 308/Fiat F3) firma la pole nelle prove ufficiali e vince la gara precedendo Mastellone e Massaro, entrambi su Radical.

 

Karting: A Sarno, la XIII Coppa Concorrente in vista del gran finale del Trofeo “Ayrton Senna”.

Ritorno in pista con il Karting a Sarno, presso il Circuito Internazionale Napoli dove si è svolta la 13esima edizione della Coppa Concorrente.
Ben 70 piloti e sette le categorie costituite per la gara che funge da apripista per il Trofeo “Ayrton Senna” di dicembre che concluderà un’altra grande stagione corse al Circuito.
Le condizioni di gara sono state pressocchè ottime anche se nella giornata di domenica il caldo e l’umidità hanno messo a dura prova i piloti ed i tecnici nel paddock.
La Coppa Concorrente ha visto come format di gara, le libere del sabato per poi approdare alla domenica con le qualifiche, la gara uno come prefinale e le finali.
Nelle qualifiche: per le categorie Nazionali Acisport, F. Soria (BirelArt/Lke) è risultato il più veloce nella classe Entry Level; nella 60ccMini G. Capuano (Energy/Tm) stacca al cronometro 1.07.364 che gli è valsa la pole; G. Fusco (Praga/Vortex) con 57.156 davanti a tutti nella classe accorpata che ha visto i Kart con cambio, ovvero la KZ2 più la KZ3. Presente la Iame X30 con le classi Junior e Senior le quali hanno espresso come pole rispettivamenti i piloti A. Scognamiglio (junior) con 1.01.123 e F. Pagano (senior) con 1.00.336. Della Coppa Concorrente anche la classe accorpata, motorizzata Rotax, con E. Di Stefano (DD2) con 59.561, D. Benvenuti (Max) con 1.01.610 e con D. Sessa, unico dei Rotax Junior.
A concludere, la speciale serie riservata ai kart KZ Gentleman con G. Loffredo (IPK/Tm) che segna la pole di categoria con il tempo di 59.263. Il giro del Circuito Internazionale Napoli di Sarno misura 1547 metri.
Le gare vere e proprie si sono viste con le Prefinali e le Finali. Sul rettilineo di partenza delle prefinali, quindi posizioni come da qualifiche. Per le categorie Nazionali Acisport, in questa prima gara di giornata, vittorie a F. Soria dopo 6 giri nella Entry Level; nella 60cc Mini dopo 7 giri, primo a tagliare il traguardo è stato G. Capuano; infine la KZ accorpata con V. Di Costanzo (KGM/Tm) che vince in volata su A. Barretta (BirelArt/Tm) dopo 12 tornate. Capitolo Iame X30 per la prima gara, prefinale. Vittorie a PF. Scognamiglio in solitario nella X30 Junior e per F. Pagano di un soffio su R. Tancredi nella X30 Senior.
Per la classe accorpata motorizzata Rotax, prima gara dopo i consueti 12 giri andata a MF. Del Vecchio con le specifiche DD2.
Nella prefinale della KZ Gentleman, vittoria andata a V. Di Marino (Prc/Tm) con un buon margine sugli inseguitori.
Fase conclusiva della Coppa Concorrente con la gara due ovvero con le Finali. 6 giri per l’Entry Level, 7 per la 60ccMini e per le restanti classi in lizza ben 14 giri. Sullo start, in griglia, posizioni di partenza create dal risultato della gara 1 di prefinale. Sempre iniziando con le categorie Nazionali Acisport presenti a Sarno per l’occasione, nella appena citata Entry Level, vittoria definitiva di classe per F. Soria che in pratica monopolizza la sua categoria sin dall’inizio della Coppa. Nella 60ccMini, primo alla bandiera a scacchi è stato L. Cozzolino, alfiere della Di Poto Racing su evokart motorizzato Tm. Cozzolino è stato bravissimo a padroneggiare una straordinaria volata a quattro per la vittoria tenendosi alle spalle Capuano e Filogamo andati a completare il podio ed il quarto Fornaro, davvero ed a vista in meno di un secondo. Complimenti! Nella KZ accorpata, vittoria a G. Guerriero (Intrepid/Tm) che partito dalla seconda fila capitalizza al meglio una attentissima gara. A concludere il podio, F. Festa e il solito competitivissimo V. Di Costanzo. Per la Iame, vittoria nella classe Junior per A. Scognamiglio autentico mattatore di categoria seguito da F. D’Auria e A. Napolitano. Nella Iame X30 Senior invece, vince la finale R. Gradito approfittando con intelligenza alla guida delle disavventure di C. Piccolo e F. Pagano. Nella Rotax, vince MF. Del Vecchio e concludono a podio anche TE. Arena e E. Di Stefano. I tre, sempre protagonisti per tutto l’evento. Infine la la KZ Gentleman. L. Auriemma, dalla prima fila, seconda piazzola, vince la gara. Alle sue spalle per il podio V. Di Marino e G. Loffredo.