AUTO: XIII Super Master Racing. Grandi gare e grandi nomi in pista!

Si è svolta presso il Circuito Internazionale Napoli di Sarno la classicissima di fine stagione dedicata all’automobilismo. In attesa della Coppa dei Campioni di metà dicembre, pista gommata con un incredibile spettacolo.

Super Master Racing è la gara auto per eccellenza al Circuito Internazionale Napoli in Sarno ed anche per questa edizione, lo spettacolo non è mancato grazie soprattutto ai big del volante che non hanno voluto mancare all’evento. E quindi, 58 vetture in pista più una decina di piloti a contorno inclusi nel Track day.
Già nel sabato prime sessioni di prove fra i turni di libere e le cronometrate ma è stata la domenica ad offrire un grande spettacolo complici anche un affollatissimo paddock e le condizioni meteo davvero belle.
La Direzione di gara ha creato un format basato su due manches di sei giri ognuna, costituendo 9 categorie composte, più l’attività di base e l’evento di contorno denominato Track day. Inoltre, hanno partecipato anche un gruppo di bicilindriche effettuando un’unica gara di 12 giri. Il Circuito Internazionale Napoli in modalità auto, misura a giro circa 1450 metri.
Manche 1: Nelle vetture “turismo” nella classe composta, per noi denominata A, vittoria andata a M. Maglioccola (Alfa Romeo 147 Cup – rs 2.0+) con il tempo totale di 6.04.627; nella B, svetta R. Caivano (Peugeot 205 Rallye – N1.4); nella C, primo è stato A. Sbaratta (Citroen Saxo vts – N1.6); nella D, è stato un affare per V. Gambardella (Peugeot 106 16v – E1 1.6); nella E, grande gara per P. Aulisio (Ford Ka/Suzuki – P2) che vince con 5.41.582. Passando alle vetture Prototipi e Formula e continuando per i vincitori, nella classe composta, per noi F, vittoria a Ida Petrillo (Radical Sr4-Suzuki – E2SC 1.4) che stampa nella prima manche, 5.22.00 netto; nella successiva dedicata alle Formula (G), vittoria andata a E. Barbone (Dallara 393 Opel – E2SS 1.6); nella H, trionfo per super C. Merli (Radical Sr4- Suzuki – E2SC 1.6) in 5.07.276. A concludere, la I con vincitore uno straordinario G. G. Vacca (Osella Pa21 Evo/Honda – E2SC 2.0).
Manche 2: la pista migliora con l’ottimo soleggiamento e novità nelle classifiche delle classi composte che vedono nomi diversi per una avvincente a seguire classifica finale. Si riconfermano M. Maglioccola, A. Sbaratta, V. Gambardella. Per le altri classi, rivoluzione con le vittorie di G. Giuliano (Peugeot 106 Rallye – N1.4), di G. Mauro (Porsche 997 gt3 Cup – Gt Cup), di G. Coviello (Victor P12 BMW – E2SC), di Miki Esposito (Radical Sr4 Suzuki – E2SC 1.6), di G. Lo Sapio (Lola Dome Opel Spiess – E2SS 2.0)e di G. Corona (Osella Pa21/S Evo Honda – E2SC 2.0). Nelle Bicilindriche invece, i dodici giri di gara sono andati a P. Pastore.
Alla luce di quanto espresso la classifica assoluta della XIII edizione del Super Master Racing vede per le classi “turismo” la vittoria assoluta di G. Mauro su Porsche 997 gt3 Cup con il miglior tempo di 5.41.474 mentre per le classi “prototipi e formula”, vittoria a G. Corona su Osella Pa21/S Evo Honda con il tempo di 5.00.452.
Prossimo ed ultimo appuntamento per l’automobilismo al Circuito Internazionale Napoli: 17, 18 dicembre con la Corsa dei Campioni

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *