Karting: Campionato Italiano ACI Karting. A Sarno 201 piloti ed enorme spettacolo.

Il rinnovato Circuito Internazionale Napoli ha ospitato la seconda prova del  Campionato Italiano Karting dell’ACI Automobile Club d’Italia. 201 piloti in pista divisi in cinque classi più il side event della categoria Entry Level.

Grande fine settimana motoristico a Sarno dove si è corsa la seconda tappa del Campionato Italiano Karting dell’Aci stagione 2016.

Tre giorni ufficiali di gara iniziati lo scorso venerdì dove i piloti impegnati nella competizione hanno avuto la possibilità di fare il primo approccio con il rinnovato tracciato del Circuito Internazionale Napoli che ora misura 1550 metri.

Nel sabato interlocutorio di gara il programma ha offerto i turni di prove cronometrate per le cinque classi di veicoli Kart nonché le prime gare valevoli come Manches di Qualifica. Subito riscontri e dati importanti con il pilota locale Francesco Celenta impegnato nella classe più prestazionale KZ2 che segna il primo record della pista fermando il cronometro a 56.476 alla velocità media di 98.67 Km/h con la punta massima di quasi 170 km/h sul rettilineo di potenza del Circuito sarnese. Nelle altre classi o categorie, in evidenza G. Minì (60ccMini), Favaro e Pagano nella 125 AK e AKJ ed un trio nella 125 Club con Atzori, Caringi e Miastkowsky.

Di domenica, al termine delle attività di selezione in pista, composte le griglie per le finali che come format dell’evento sono due per ogni classe. Il programma ha previsto che ad iniziare per la gara 1 o prima finale, sia stata la 125 Club. In pole position parte F. Atozori (CRG/Tm) che capitalizza la posizione per la intera corsa con Ferraro e Di Costanzo a seguire. Quest’ultimo agguanta la seconda piazza mentre Ferraro resta il più veloce in pista. Ultime tornate dei 13 giri previsti e posizioni congelate con Atzori che vince. La classe accorpata 125 Ak + Ak Junior vede la prima fila composta da S. Favaro (TonyKart/Parilla) in pole con al suo fianco A. Di Cori (id). Quest’ultimo dopo l’attesa di un paio di tornate si mette a condurre la gara seguito da Comanducci (id) partito dalla seconda fila. Favaro non si smarrisce e riagguanta la seconda piazza riducendo il distacco dal leader Di Cori. Scambio di posizioni ed è Comanducci a rincorrere il leader. Operazione coronata nelle ultime tornate. Che gara in vetta ma anche a seguire con lo spettacolo dato da C. Piccolo che arriva in quarta posizione. Bandiera a scacchi e vince C. Comanducci con Di Cori e Favaro a completare il podio. della classe Ak e della gara mentre è A. Bardas polacco con licenza italiana, straordinario a concludere primo del suo gruppo ovvero la AKJ. A seguire è la classe 125 OKJ con F. Pagano (TonyKart/Tm) in pole.  Praticamente perfetto il weekend race del napoletano che va a condurre per tutta la gara con un sicuro vantaggio. Anche il giro più veloce è suo. Vittoria d’autorità. 60ccMINI. G. Minì (Energy/Tm) è il pilota da battere per il numerosissimo gruppo di piloti, ben 76, arrivati a Sarno. 34 approdati in griglia per le finali.  Dalle prestazioni, risultato scontato. Vince Minì e bellissimo spettacolo in pista da parte di tutti. Infine la KZ2. Classe che si magnifica a Sarno. La più competitiva del Karting con la particolarità del motore 125cc dotato di cambio indi per prestazioni altissime. Celenta e Torsellini in prima fila. Ma a scorrere nomi importanti del Karting internazionale. E proprio questi due piloti fin dal primo giro a tenere altissimo il ritmo. Racchiusi in pochi secondi le posizioni a seguire partendo dal terzo, Viganò, per arrivare all’ottavo Pezzolla. Che spettacolo. Vale anche qui quanto anzi-scritto, spettacolo offerto da tutti e trentaquattro i finalisti. 17 giri di finale, sempre Celenta primo e Torsellini secondo ed a poco più di un secondo Viganò. Bandiera a scacchi e Celenta in stato di grazia anche in campo internazionale, trionfa.

Gara 2 con partenza invertita ovvero i primi 8 di finale 1 si schierano in ordine invertito sulla griglia di queste finali conclusive. L’ottavo arrivato sarà in pole position e così via. Inizia sempre la 125 Club. Vince T. Polidoro (EkS/Tm) ma fortissimi Atzori e Di Costanzo ancora a podio. Classe composta 125 Ak + Ak Junior. Zamporlini e Solinas in prima fila. Ma salgono in cattedra i soliti con Di Cori primo e Favaro con Caponi a seguire per il podio. Vince Di Cori con Bardas ancora primo del gruppo AKJ.  125 OKJ. Grande agonismo in pista con Fusco che si traveste da scalatore e va a vincere ancora. 60ccMINI. Ancora 8 lunghissimi e intensi giri. Stessa musica di gara 1, vince super Gabriele Minì. KZ2. Pezzolla che parte dalla pole conduce la gara per la metà dei 13 giri quando un problema tecnico purtroppo l’attarda. Si ripresenta in vetta il duo della prima finale ovvero M. Torsellini (Exprit/Tm) e super Celenta. Grandissima battaglia ed è nuovamente Celenta a trionfare!

Entry Level, categoria side event del Campionato Italiano Aci Karting a Sarno. Quindici piloti in pista, e vittoria a  G. Capuano.

Timing board: http://www.youcrono.it/Pagina/6/RisultatiSarno

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *