KARTING GRAN PREMIO D’ITALIA Cik FIA

A Sarno, il Karting Gran Premio d’Italia con l’apertura dei Campionati della FIA. Vittorie al ceco Stanek nella classe OK (senior) e dell’estone Aron nella classe OKJ (junior).

Il Circuito Internazionale Napoli in Sarno (Sa) ha ospitato il Karting Internazionale targato Cik Fia con il primo evento stagionale dedicato alle classi OK ed OKJ. Durante i quattro giorni di attività fino alla domenica delle gare finali, spettacolo ed adrenalina in pista e nel paddock. Sono stati ospiti in Circuito campioni di Formula 1 come Felipe Massa e Nico Rosberg, quest’ultimo proprio in Campania ha ufficializzato la sua nuova Scuderia e la sua nuova veste manageriale.

L’esatta nomenclatura dell’evento Karting di Sarno è stata Campionato Europeo Cik FIA dedicato alle classe con motore a presa diretta OK ed OKJ. Ben 158 piloti in totale provenienti da ogni parte del mondo con un unico sogno nel cassetto: diventare piloti nelle massime serie dell’automobilismo. Come da consolidato format, si è iniziato con la disputa delle prove cronometrate per ogni classe. Svolte il venerdì. Qui, sui 1547 metri del tracciato sarnese, il cronometro ha confermato lo stato di forma dell’estone P. Aron (FAKart/Vortex/vega) della classe 125cc OKJ che ha bloccato i display sul 59.597. Nell’altra categoria, la 125cc OK, il best lap è stato per Z. Maloney (FAKart/Vortex/Bridgestone) dalle Barbados con 57.162.
Nella giornata del sabato una straordinaria sequela di gare denominate Manches. 12 gare per la classe OKJ ed altre 12 nella classe OK. Qui, per la cronaca, si forma una tabellone con i piloti che hanno espresso le migliori performances e quindi coloro che hanno ottenuto vittorie nelle manches. Il leaderboard di giornata per la classe OKJ ha mostrato le vittorie per P. Aron (4 vittorie), C. Laursen (FAKart/Vortex/vega), K. Askey (id), D. Beganovic (TonyKart/Vortex/vega), S. Kirill (id), J. Dufek (Exprit/Tm/vega). Identico discorso per l’altra classe, la OK dei senior che ha espresso i nomi di H. Thompson (FAKart/Vortex/Bridgestone), R. Stanek (Kosmic/Vortex/Bridgestone), H. Janker (KR/Parilla/Bridgestone), P. Hiltbrand (CRG/Tm/Bridgestone), N. Milell (TonyKart/Vortex/Bridgestone) e D. Vidales (id).
Giornata conclusiva della domenica con le finali per ambo le classi. Atmosfera in circuito assolutamente straordinaria, sia in pista e fra i piloti con le griglie per le finali pronte e sia nel paddock con la presenza fra l’altro di Felipe Massa e di Nico Rosberg. Finale classe OKJ. Prima fila formata da P. Aron autentico dominatore del round d’apertura sarnese, con al suo fianco lo svedese D. Beganovic. 17 giri di gara ed asfalto infiammato. Alla bandiera a scacchi, firma imperiosa di Aron che praticamente vince tutto. Alle sue spalle, un grandissimo e promettente G. Minì, Italiano di Palermo che dalla decima piazzola della griglia riesce ad ottenere un fantastico secondo posto finale a bordo del suo mezzo Parolin motorizzato dalla Parilla. A concludere il podio, conferma di un super weekend race per l’inglese K. Askey.
Finale di classe OK. Pole per il ceco R. Stanek. Al suo fianco lo spagnolo P. Hiltbrand. I giri della finale sono stati ben 20. Stanek e Hiltbrand prendono subito a comandare il gruppo di testa ed alla fine sarà il ceco a vedere per primo la bandiera a scacchi. Quindi vince Stanek con alle sue spalle Hiltbrand che conclude secondo e terzo posto valido per il podio per l’inglese H. Thompson partito dalla undicesima posizione.

Photo credits: Philippe Kalmes KSP per Circuito Internazionale Napoli

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *